Menu

Menu

Pianeta
Terra

Arrow Down

"La Terra è l'unico pianeta multi-colour."

PIANETA TERRA

a cura di Ermanno Tedeschi, promossa da Banca Generali Private
Liquid art system | Capri – Via Vittorio Emanuele, 56 – Capri
dall’8 luglio 2022, aperto tutti i giorni dalle 10 alle 24

Preview: sabato 8 luglio, ore 19
Vernissage: sabato 16 luglio, ore 18.30

 

Il Pianeta Terra, secondo le attuali conoscenze scientifiche, è l’unico pianeta multi-colour, e noi ne siamo figli e padroni. Con questo progetto cerco di ripercorrere il modo in cui l’uomo ha visto, rappresentato e immaginato il nostro pianeta. Dalle prime mappe, frutto di studi basati su calcoli primordiali e arricchite con segni e disegni per renderle più comprensibili ed esteticamente piacevoli, si è giunti, oggi, alle mappe estremamente precise, tracciate dai satelliti.

Noi esseri umani, padroni incontrastati della Terra, ne abbiamo modificato i confini e, purtroppo, anche i colori: il giallo della desertificazione che avanza, il bianco dei ghiacciai che piano piano lascia spazio al blu delle acque, il verde che si colora di ocra.

Il Pianeta Terra, nella sua lunga storia, è stato spesso oggetto di rappresentazioni artistiche in quanto ha sempre suscitato, così come suscita ancora oggi, forti emozioni: così le famose mappe di Boetti, i toni scuri e materici di Diefenbach per la sua Capri e, prima di tutto, la galassia immaginata nel 3600 avanti Cristo nell’era del bronzo con il Disco di Nebra.

Un percorso emotivo che lega il genere umano alla terra, odio e amore per la nostra Madre che ci nutre e che noi amiamo e però sfruttiamo a volte senza riguardo.

L’astronauta Aldrin, che ho conosciuto, mi disse che la cosa più bella che ha mai visto da lassù era la Terra… i suoi colori, il suo splendore toglievano il fiato.

E io vorrei togliere il fiato raffigurandola in tutta la sua maestà e mettendone al centro la nostra anima, simboleggiata dal Leone, Re incontrastato del mondo animale, di cui anche noi, esseri umani, in fondo, facciamo parte.

Geografia, politica, natura, arte, queste sono le aree che il nostro pianeta unisce come nessun’altra cosa!
Un ultimo pensiero mi assale, scaturito spontaneamente dagli avvenimenti odierni: dovremmo essere più “Leoni” e rispettare il nostro pianeta per continuare a ricevere i suoi frutti.

“Quando, per la prima volta, ho visto le opere di Carla Chiusano ho pensato subito che avessero una forza e una potenza tali da poter facilmente e perfettamente dialogare con il mio approccio all’arte e con quella che è la mia idea di galleria: un luogo dove la bellezza si fa storia, e dove le opere raccontano un vissuto, fatto di esperienze e punti di vista.

Ho scelto infatti di definire il mio metodo con il termine glocal: un approccio internazionale ma attento al dettaglio, una cura ai contesti di tutto il mondo, come arricchimento culturale e momento di confronto per le nostre tradizioni artistiche.

Carla Chiusano rappresenta, in tal senso, un’avventura visiva fatta di anime e popoli, lontani e vicini, accomunati dall’amore e dal dolore, in un viaggio che arriva anche a Capri, dopo aver attraversato tutto il Pianeta Terra.”

Franco Senesi, CEO e Founder Liquid art system

 

“Siamo felici di portare a Capri la personale di una artista apprezzata per i suoi lavori in Italia e all’estero quale Carla Chiusano. Come Banca attenta ai patrimoni delle famiglie, siamo profondamente consapevoli dell’importanza di proteggere e valorizzare il patrimonio più grande che l’Italia ha a disposizione, ovvero la cultura.

Per questo motivo abbiamo da tempo avviato un percorso di promozione delle migliori personalità contemporanee al fine di allargare i tradizionali percorsi di fruizione artistica su tutto il territorio nazionale.

L’impegno al fianco di Carla a Capri va proprio in questa direzione e ci auguriamo che sia solo il primo passo per ulteriori progetti in futuro.”

Michele Seghizzi, Direttore Marketing e Relazioni Esterne Banca Generali

Gallery

Angle Left

Angle Right